Crea sito
Amore / Aston Martin

Aston Martin: al Goodwood Festival il debutto su strada della Valkyrie AMR Pro

Nel 2020 a causa della pandemia da coronavirus non abbiamo avuto purtroppo occasione di leggere e sentir parlare del celebre evento motoristico Festival of Speed nel circuito di Goodwood nel Regno Unito. Una lunghezza di 1,86 km dove le auto possono dare il meglio di sé.

Il logo del celebre evento motoristico

Quest’anno invece siamo partiti alla grande: dall8 all’11 di luglio i più fortunati ovviamente dopo gli inglesi, avranno la possibilità di assistere allo spettacolo dal vivo.

La mitica casa inglese Aston Martin ovviamente presente con una flotta di auto di tutto rispetto tra cui la mitica hypercar Valkyrie AMR Pro. Vediamo in dettaglio alcune vetture del fornitore di auto dell’Agente Segreto di Sua Maestà ha fatto sfrecciare nel circuito dell’hinterland inglese.

Aston Martin V12 Speedster

Aston Martin V12 Speedster

Un modello ad edizione limitata creato solamente in 88 esemplari che ricalca un po’ il DNA della storia di Aston lato corse e design aeronautico.

Aston Martin Vantage – F1 Edition

Aston Martin Vantage – F1 Edition

Con il grande debutto dopo 60 anni nella competizione automobilistica più famoso al mondo, Aston Martin celebra la Formula 1 con questo speciale modello di Vantage con la livrea del classico colore green racing.

Il Team di Formula 1 Aston Martin Cognizant al completo

Aston Martin Cognizant F1 Team cars

 

Continuando sul filone Formula 1, Aston Martin ha fatto sul serio. Al FOS erano infatti presenti i due modelli Vantage e DBX, ingaggiate rispettivamente come Safety Car e come Medical Car. Ovviamente non poteva di certo mancare la mtica monoposto AMR21 che in questo campionato vede alla sua guida Sebastian Vettel e Lance Stroll (fliglio di Lawrence proprietario del Team di F1)

Aston Martin Vakyrie AMR Pro: debutto su strada

Aston Martin Valkyrie AMR Pro

Di cui avevo già parlato in un mio articolo precedente. Il bolide da 1.000 CV sviluppato in collaborazione con RedBull nella persona dell’Ing. Adrian Newey, si è incattivito ulteriormente con una versione AMR Pro ad altissime prestazioni, lasciando la platea in visita al circuito letteralmente a bocca aperta con l’esclamazione: what a noise!!!

Non mi stancherò mai di ripeterlo: parlare di Aston semplicemente come produttore di auto sportive/da corsa è estremamente riduttivo. Quando dobbiamo parlare di una vettura di questo marchio, dobbiamo sempre ricordarci che stiamo parlando di esperienza perché Aston Martin è prima di tutto questo. É e sarà per sempre un’auto con licenza di stupire frutto della combinazione di tre elementi: potenza, bellezza, anima.