Crea sito
Amore / Moda

Civita di Bagnoregio La città che muore


Civita è un antico borgo nel comune di Bagnoregio, cittadina che sorge nella Tuscia Laziale.

Situata nella valle dei Calanchi in provincia di Viterbo, “La città che muore”, definizione data
dallo scrittore Bonaventura Tecchi, ha il destino quasi segnato perché posizionata su una roccia
a base tufacea tra due vallate e percorse da torrenti che,nel corso dei secoli, la stanno inesorabilmente erodendo.

Si dice che venne fondata 2500 anni fa dagli Etruschi ed era un antica via che
congiungeva la valle del Tevere, grande via di navigazione, e il lago di Bolsena.


Per la visita al borgo si parte dal Belvedere dove si ha un panorama unico, cartolina ideale per
scattare delle meravigliose fotografie,scendendo si arriva all’imbocco del ponte, lungo circa 300 metri, via d’accesso per Civita.


Questa “passerella”, originariamente, era una striscia di terra bianca e polverosa che nel corso dei secoli ha avuto numerosi cedimenti.
Ricostruita in muratura è stata poi bombardata nel corso della seconda guerra mondiale e,
finalmente, negli anni 60 sono iniziati i lavori definitivi per la costruzione drl viadotto.


Arrivati in cima entrando da Porta Santa Maria, l’unica porta rimasta delle cinque originarie, ci si
immerge in una atmosfera Rinascimentale, la bella piazza San Donato con il suo Duomo, le case
antiche le strette viuzze i panorami mozzafiato danno la sensazione di essere sospesi su una nuvola.
L’antico borgo è stato set di diversi film e perfino del cartoon giapponese La città incantata, cosa che ha attirato a Civita molti turisti del sol levante e non solo..
Nel periodo natalizio c’è anche un bellissimo presepe vivente che prende vita tra le stradine del borgo e sembra di tornare indietro nei secoli.

Passeggiando tra le viuzze di questo borgo che conta una decina di residenti, ci si imbatte in
invitanti localini dove assaggiare le prelibatezze locali per poi ritornare al ponte ed ammirare, di
nuovo, Civita in tutta la sua magia.

Commenti disabilitati su Civita di Bagnoregio La città che muore