Crea sito
Amore / Aston Martin,  Amore / Motori

Milano-Monza Motorshow: Aston Martin incanta Piazza Duomo con il suo SUV DBX

Era il 28 Novembre 2019 quando in Italia con un evento strepitoso presso lo showroom di Aston Martin Milano, venne presentato il DBX, primo SUV targato Aston Martin. Avevamo avuto occasione di vedere uno dei primi prototipi al salone di Ginevra nel 2015, ma la vettura che vediamo oggi è totalmente diversa, dotata di una portanza che lascia davvero a bocca aperta come ogni altro modello.

Anno 2020 da molti purtroppo ribattezzato annus horribilis a causa del dilagare della pandemia del coronavirus, un anno difficile per tante realtà, ciononostante la casa automobilistica di Gaydon, preparava il terreno per un inizio 2021 davvero con i botti. Giorno 1 di 365 del 2021, attraverso una news che lascia tutti stupiti, Aston Martin torna in Formula 1 dopo 60 anni e per un esordio davvero magistrale sotto ogni punto di vista, annuncia una Vantage impiegata come safety car a fianco della Mercedes e un DBX come medical car.

 

Ed è proprio su quest’ultima che il neo-CEO Tobias Moers succeduto ad Andy Palmer a giugno del 2020, focalizza la sua strategia per far concorrenza al modello Urus della casa di Sant’Agata Bolognese Lamborghini, promettendo per il 2022 di sviluppare un modello ad alte prestazioni.

Noi di AmoreWorld abbiamo avuto occasione di vederla nuovamente nel weekend del 12-13 giugno al MIMO il Milano-Monza Motorshow.

 

Nella splendida tonalità di grigio colore che dona tremendamente bene al brand di auto dell’agente segreto di Sua Maestà, il DBX allo stand n°54, Aston Martin Milano ha letteralmente incantato Piazza Duomo.

Prodotto in Galles negli ex hangar della RAF a St. Athan, questo SUV targato Aston nonostante le sue dimensioni imponenti per una massa di 22245 kg, è in grado ugualmente di regalare emozioni sensazionali come solo ogni Aston è capace di fare.

 

 

Equipaggiato di un motore V8 Twinturbo da 4.0 litri con una potenza di 550 CV e un cambio automatico ZF a 9 rapporti, il DBX è in grado di passare da 0 a 100 km/h in soli 4,5 secondi regalando puri attimi di magia. Che dire? Mr. Moers ci ha visto lungo e molto bene perché sicuramente questo esemplare darà del filo da torcere alla mitica Urus e Aston quando si mette in testa una cosa difficilmente sbaglia.