Crea sito
Amore / Design

TECNO TCLUB Parigi

Lavorare all’interno di Maison Ozenfant, prima opera di Le Corbusier per l’artista e amico Amédée Ozenfant: il progetto TClub si allarga su Parigi e accoglie professionisti che vivono nella capitale francese, o sono di passaggio in città, mettendo a disposizione un luogo esclusivo per organizzare riunioni o per lavorare in un contesto di privacy.

 

Un privilegio reso possibile da Tecno, che nel 2017 ha inaugurato in questa casa-atelier la sede parigina aperta ora al suo network esportando il progetto TClub già attivo a Milano.

 La casa d’angolo, bianca, purista nelle linee e inondata di luce attraverso le grandi vetrate, ospita un allestimento innovativo e tecnologicamente evoluto che colloca lungo i due piani postazioni per lavorare in team o individualmente, incontrarsi, fare relazioni, prendersi una pausa.

Il luminoso open space al secondo piano – lo spazio in cui Ozenfant dipingeva – si trasforma in uno spazio multifunzionale e super accessoriato al servizio delle persone, in cui è possibile riunirsi attorno al tavolo T334 per un meeting, assistere a una presentazione oppure accomodarsi in angoli che si prestano a scambi one-to-one grazie alle sedute P31 e P32.

Si può conversare sui divani Pons e D70 nell’ampia zona lounge o fare una pausa per leggere e rilassarsi sulla chaise longue P40 collocata nel mezzanino, dove trovare anche il proprio momento di concentrazione alla postazione-scrittoio T90.

Il primo piano – quello che era l’appartamento dell’artista – è dedicato alle attività operative, di gruppo e personali: durante la giornata il lavoro nell’ufficio collettivo, arredato con postazioni dinamiche personalizzabili e riconfigurabili in base all’utilizzatore, si alterna a fasi di maggiore focus all’interno dell’ambiente-pensatoio che si completa con la seduta Qualis.

Nella casa non possono mancare le occasioni di relazione informale e così la cucina è il luogo ideale dove pranzare insieme ospitando anche architetti e interior designer seduti sulle Modus attorno al tavolo tondo Nomos.

Per veloci telefonate l’area più adatta è il disimpegno, pensato per accogliere e rendere confortevole l’attesa grazie alle comode poltrone P32 abbinate al tavolino T50 e all’appendiabiti AT16.

Gli spazi sono prenotabili attraverso la app DINA-Connecting Spaces (disponibile per IOS e Android) sviluppata da IO.T Solutions, società parte del gruppo Tecno, che permette inoltre di settare l’illuminazione – gestendo luci e tende – grazie alla collaborazione con Lutron e di accedere ai lockers Linea tramite le serrature smart sviluppate da Meroni Technology.

Il controllo dello stato di occupazione delle meeting room e la possibilità di fissare incontri last minute sono facilmente gestibili con la funzionalità Fast Booking attraverso i monitor Philips Professional Display Solutions.

Tecno interpreta così le nuove modalità di concepire e approcciare il lavoro, in cui le attività a distanza si alternano a occasioni di condivisione e partecipazione: gli ambienti lavorativi più attuali esprimono valori di flessibilità e personalizzazione in grado di rispondere a giornate dinamiche che prevedono funzioni diverse e di accogliere molteplici livelli di presenza ma allo stesso tempo diventano veri e propri habitat identitari che

Commenti disabilitati su TECNO TCLUB Parigi